Sign in to follow this  
Followers 0
hristo

1914_04_06 I QUATTRO ELEMENTI FONDAMENTALI

1 post in this topic

 

 

I QUATTRO ELEMENTI FODAMENTALI

Nella vita ci sono quattro elementi per la costruzione della vita spirituale l’Amore Divino, la Vita Divina, il Pensiero Divino e la Volontà Divina.

Quando i bambini studiano l’aritmetica, hanno da imparare quattro operazioni fondamentali. Quando un chimico studia la chimica, anche lui incontrerà quattro elementi. Quando l’Amore Divino si limita in se stesso, esso manifesta la Vita Divina, dalla Vita Divina nasce il Pensiero Divino, dal Pensiero Divino nasce la Volontà Divina e dalla Volontà Divina nasce la nostra vita. Se la Sua vita  non si riproduce in noi, noi non saremo in grado di pensare.

Se vogliamo che Dio inizi a vivere in noi, dobbiamo creare il Suo amore, dobbiamo amarLo, perchè altrimenti non vivrà in noi. Per creare queste quattro condizioni sono necessarie altre sei cose che noi dobbiamo sapere. Ci sono tre cose che ci ingannano:

  1. Il gusto – esso vuole che noi mettiamo alla prova lo stomaco per sapere di che cosa ha bisogno: un piatto che può essere preparato con carne cattiva, però condito con spezie e cucinato può mentire al gusto, ma quando va nello stomaco quest’ultimo lo rigetta.

  2. Il cuore - Esso ci mente, per questo dobbiamo ascoltare la nostra anima – ella non mente. Perchè il cuore accetta le carezze, l’anima però le rifiuta.
  3. L’intelligenza. Qual è il rapporto tra il cuore e l’anima, tale è il rapporto tra l’intelligenza e la mente. Tutti questi vanno controllati dallo Spirito. Per rieducare il gusto, il cuore e l’intelligenza, dobbiamo ascoltare i consigli dello stomaco, dell’anima e dello spirito – la mente, e per fare questo dobbiamo sapere come nutrire i nostri stomaco, anima e mente. Se sappiamo questo saremo sani.
  4. Dov’è questo cibo necessario? I nostri polmoni non cercano l’aria – quando apriamo la bocca essa ci penetra dentro. Per il cibo intellettuale attorno a noi ci sono migliaia di oggetti, dai quali noi percepiamo ciò che ci serve attraverso gli occhi e le orecchie.

Come applicare questi quattro elementi? – Attraverso l’amore. Ciò vuol dire essere pronto a sacrificarti.

Noi vogliamo bene a qualcuno perché egli ci dà. Noi vogliamo bene a Cristo perché ci nutre, perché si è sacrificato per noi attraverso il chicco di grano che noi mangiamo. Per questo è stato detto ”...mangiate la mia carne e bevete il mio sangue”. Se volete essere amati, dovete essere pronti a sacrificarvi – amare vuol dire sacrificarsi, cioè vuol dire seminare: dobbiamo seminare l’amore per mietere l’amore.

La nostra vita ha un valore soltanto se è utile per i nostri vicini. La vita è una forza che il Dio ci ha dato. Come è stata data, così può essere anche presa indietro. Adesso noi non abbiamo una vita: gemiamo, ci sdraiamo, ci giriamo nel letto etc. L’essere umano deve avere tre cose, che sono necessarie per la vita: una pace solida e profonda e sacrificio per il Signore. Cristo ci ha mostrato la via della vita. La prima cosa è il sacrificio, il che vuol dire sacrificare la mente, il cuore ed i beni per il vicino. Cristo ha posato la Sua vita laddove essa  può crescere. La prima condizione per la nostra vita è rinunciare ai troppi desideri e alle impurezze.

Il fiume sfocia nel mare, ma quando torna esso porta anche le impurezze. Non dobbiamo tornare insieme ai desideri cattivi, impuri.

Per avvicinarci a Dio dobbiamo inserire in noi l’Amore, la vita, il pensiero e le volontà Divine. Se mettiamo questi elementi in noi stessi, li avremo nella nostra vita ed il Signore invierà il Suo Spirito e noi saremo sani e intelligenti.

Abbandoniamo i nostri peccati e smettiamo di ripetere in continuazione “Dio li userà come nuovo suolo per seminare del grano”.

Il sole splende tutti i giorni, Il Signore è tutti i giorni davanti a noi. Dio vive sopra di noi come il sole sopra la terra: esso ci invia il calore e la luce che ci servono per crescere, togliendo il freddo che governa l’universo e sospende ogni evoluzione. Così anche Dio attraverso i Suoi spiriti ci illumina, ci scalda e ci fa crescere. Se siamo sani, intelligenti ed energici lo Spirito è con noi ed il Signore è con noi. Per questa vita e questo mondo non ci vuole un programma particolare, è sufficiente eseguire ciò che ci è stato dato come piano Divino iniziale e saremo ricchi, noi soffriamo perché tentiamo di modificare il piano Divino. Ci dobbiamo liberare da tutte le false nozioni, le influenze esterne e consigliarci con il Dio che è dentro di noi. Ascoltiamo la nostra voce interna, consigliamoci col Dio, che è dentro di noi, ascoltiamo la nostra voce interna – la nostra anima.

Il Dio è nell’ anima come “posso” ed il diavolo è nell’anima come “non posso”, cioè, ad ogni atto Divino dobbiamo dire “posso” e ad ogni atto non Divino c’è un una ragione nel dire “non posso”. Quando noi diciamo “posso”, il Dio verrà ad aiutarci anche per le cose più difficili. Quando abbiamo detto “posso” lo faremo in tutti i casi.

Il diavolo è forte, perchè gli diciamo “posso”, quando lui ci esorta a dire delle bugie ed altre cose simili. La donna fa un errore quando dice “Non posso accontentare mio marito” e la madre, quando dice “Non posso educare i miei figli”.

Cristo vuole che noi usiamo due parole: “posso” e “non posso”. Posso amare, non posso odiare. Posso dire la verità, non posso mentire etc. In questo modo appaiono due spiriti, sono da noi tutti i giorni. Il buono ci dice qualche cosa, noi la rifiutiamo, ma non siamo liberi perché’ lo spirito del male ci aspetta. Cristo arriva per insegnarci che quando arriva ilbene dobbiamo saper dire “posso” e quando arriva il male, dobbiamo dire “non posso”.  Un campo non può essere posseduto da due padroni – deve essere o del bene, o del male – così anche è l’uomo. Il Signore ci insegna tutto quello che è buono. Siate fedeli al Dio che vive dentro di voi. Dobbiamo avere i quattro elementi fondamentali: L’Amore Divino, La Vita Divina, Il Pensiero Divino e La Volontà Divina per seminare dentro di noi gusto, cuore, mente, intelligenza e per sviluppare i nostri  cuore, anima, spirito. Per non dire “non ho capito”, ma soltanto “ho capito” – allora il Signore ci darà la possibilità di capire tutto praticamente.

Ci farà capire che siamo fedeli al Signore, a Cristo. Cristo – questa è la vita, l’amore, i pensieri vivi che insegnano ai popoli ad amarsi. Lui è una collettività di spiriti sublimi che insegnano ai popoli come vivere, danno loro le leggi e li gestiscono. E’ Cristo che ci libera da quelle catene, con i quali ci intrecciamo volontariamente. Se adesso non Lo vediamo, Lui apparirà un giorno e chiederà la sua decima. Lui è nostro fratello, il più antico di tutti. È vicino il giorno della Sua apparizione. È già tardi per chi non lo ha ancora cercato. C’è ormai una luce ovunque, il modo di vivere sta per cambiare. Siamo fedeli al nostro Signore, al nostro Cristo che abbiamo già conosciuto. Lui ci ha dato una vita e una salute e Lui sarà per sempre con noi e dentro di noi.

6 aprile 1914, Burgas

 

 

La conferenza è composta a seconda delle note, fatte da M.Sotirov, I.Garvalov e V.Stoyceva.

Dal volume “Chiediate forza, abbiate fede”- conferenze straordinarie nel periodo 1914-1919.

 

Traduzione dal bulgaro all’italiano di Jeni Dobreva

Redazione: Katia Giannotta

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0