Cerca nel Forum

Showing results for tags 'diciasettesima conferenza della classe occulta speciale'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Discorsi - Beisa Duno
    • 1912-1944
    • Traduzione in italiano dei titoli delle conferenze in ordine cronologica

Categorie

  • Files

Categories

  • Videos

Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Аnswer the question

Trovato 1 risultato

  1. 7. Le pietre preziose Preghiera segreta Sono stati letti i lavori sul tema: Le pietre preziose. Nello scrivere su questo argomento vi siete soffermati maggiormente sugli aspetti esteriori delle pietre preziose. Esaminare un argomento soltanto da un punto di vista esteriore è come ricevere del cibo nel proprio stomaco senza essere ben disposti verso questo cibo, oppure senza lo stimolo della fame. Dunque, nella nutrizione l'impulso principale, lo stimolo principale consiste nella piacevolezza che l'uomo sperimenta durante la masticazione е durante la ricezione del cibo nello stomaco. Se non si risveglia un sentimento di piacevolezza, di buona disposizione verso un certo cibo, l'uomo non prova il desiderio di mangiare. Se riceve il cibo senza essere ben disposto nei suoi confronti, l'uomo non otterrà alcun risultato. Quando parliamo delle pietre preziose, facciamo riferimento alla mente umana, perché solamente l'uomo intelligente può parlare di questo argomento. Solo l'uomo molto intelligente, nobile e virtuoso può parlare delle pietre preziose e fare delle distinzioni fra una pietra preziosa e l'altra. Vorrei che vi soffermaste sulle dodici pietre preziose principali e che faceste con esse un microscopico esperimento. L'esperimento è il seguente: quando provate qualche dispiacere, di carattere fisico, emozionale o mentale, iniziate attraverso il pensiero a rappresentarvi mentalmente le dodici pietre preziose. Cominciate dalla più semplice e procedete verso la più bella e preziosa di tutte, osservando in corrispondenza di quale pietra il vostro dispiacere scomparirà. Mentre fate scorrere queste pietre nella vostra mente, contemporaneamente collegatele alle virtù che ciascuna di esse esprime. In questa situazione ogni pietra può influenzare in modo benefico l'uomo e trasformare il suo stato. La virtù non si può esprimere attraverso i colori. Se una giovane donna ha un colorito roseo, le guance rosa, ciò non vuol dire ancora che lei abbia amore. Se ella si mette il rossetto oppure indossa un abito rosa, ciò non denota ancora amore. Se qualcuno ama il colore blu, ciò non vuol dire ancora che egli porti in sé la verità. Se pensate che l'amore dell'uomo per qualche colore dimostri che egli porta in sé la virtù legata a quel colore, incorrerete in grandi errori. Il colore è solamente l'espressione passiva di una certa virtù, ma per poter diventare attiva quella virtù deve passare attraverso i centri o attraverso i punti focali della mente. Occorre che le virtù vengano trasformate. Ogni colore acquisisce un certo valore, un certo pregio solamente quando è passato attraverso la mente umana e si è concentrato in un dato centro. Ecco perché, se volete comprendere il senso e il significato delle pietre preziose, dovete studiarle. Nulla si ottiene facilmente: a tutti vengono richiesti lavoro, sforzo e impegno. Immaginate di cadere un giorno nell'apatia, nella pigrizia, di non voler studiare, di essere pronti a rinnegare le vostre convinzioni, e che decidiate di prendere la via larga. Un altro giorno vivete dubbi ed esitazioni sul fatto di essere sulla giusta strada o meno. Un terzo giorno vivete una serie di sentimenti negativi, di invidia, di odio, di paura interiore e così via. Iniziate a cercare il motivo di questi stati, ma non riuscite a trovarlo. Non c'è bisogno di cercarlo, piuttosto fate scorrere attraverso la vostra mente le immagini delle pietre preziose e vedrete quali risultati avrete. A volte il vostro esperimento avrà successo e a volte no, ma questo non deve scoraggiarvi. Fate questo esperimento finché, alla fine, non otterrete dei risultati. Quando otterrete qualche risultato, allora vi parlerò delle leggi che agiscono per mezzo delle pietre preziose. Una volta le pietre preziose erano semplici pietre comuni, ma dopo qualche tempo hanno subìto una certa trasformazione e sono arrivate alla condizione in cui le vediamo oggi. Ad esempio, il diamante una volta è stato semplice carbone, ma grazie a una serie di processi, con il passare dei secoli si è trasformato e ha raggiunto uno stato più elevato, ha modificato la sua forma da inferiore a superiore. Quando era carbone era di colore nero, mentre come diamante è diventato trasparente e ha la capacità di rifrangere i raggi del sole. La scienza occulta che voi adesso state studiando si serve delle pietre preziose come metodo per trasformare i dispiaceri nei quali spesso anche voi vi imbatterete. Le pietre preziose possono servirvi come punto d'appoggio nella vita che trascorrete nel mondo fisico. Gli esperimenti che vi do non devono occupare tutto il vostro tempo, ma solo quello che non sapete come utilizzare. Fare un piccolo esperimento è come piantare nella terra un piccolo semino. Gli esperimenti che vi do sono piccoli, in modo da occupare il vostro tempo libero. Poiché sono piccoli, essi saranno piacevoli e vi porteranno a una serie di buoni pensieri e sentimenti in relazione al mondo fisico in cui vivete, che dovete conoscere bene. 17a lezione del Maestro, tenuta il 21 giugno 1922 a Sofia Il testo bulgaro originale utilizzato per questa traduzione si trova nel libro Противоречия в живота – Лекции от Учителя на Младежкия окултен клас – година I - 1922, том II (Le contraddizioni nella vita - Lezioni del Maestro per la Classe occulta dei giovani – anno I - 1922, vol. II) Prima edizione a stampa, Sofia, 1934 (pagg. 61-64). Traduzione a cura di Valentina Gencheva e Michele Antonio Salvemini per contatti: info.traduzionifraterne@gmail.com